Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

 

Il Presidente SVIMEZ Adriano Giannola partecipa mercoledì 17 gennaio alla Camera dei Deputati alla presentazione del libro di Andrea Del Monaco pubblicato da Ediesse “SUD COLONIA TEDESCA, la questione meridionale oggi”. Al dibattito, moderato da Barbara FIAMMERI, giornalista "Il Sole 24 ore", prendono parte anche Renata POLVERINI, Vice Presidente della Commissione Lavoro della Camera sindacali di Forza Italia, Renato BRUNETTA, Presidente del gruppo di FORZA ITALIA, Francesco BOCCIA, Presidente della Commissione Bilancio della Camera e l’economista Marcello MINENNA.
L’autore del libro inserisce la crisi del Mezzogiorno nel dibattito sull’austerità in Europa. Il volume ripercorre la storia dell’austerità dal 1992 ad oggi con l’attuale versione del Patto di Stabilità e sostiene che “l'austerità teutone allarga il divario Nord-Sud, blocca gli investimenti e favorisce l’abbandono del Mezzogiorno”. Fino al 2023 il meridione avrà 93 miliardi: come auspicato da Adriano Giannola nel dialogo conclusivo, scrive Del Monaco, occorre investirli in un Piano di sviluppo che crei lavoro vero.
 

 

Il Presidente della SVIMEZ, Adriano Giannola, interviene venerdì 12 gennaio, presso la sede di Salerno dell’Università Telematica Pegaso, a Palazzo Centola, al convegno dal titolo “Resto al Sud: come presentare la domanda. Studio di fattibilità”. All’incontro sul provvedimento adottato dal Governo, che stanzia 1,25 miliardi destinati ai giovani imprenditori del Mezzogiorno intervengono altresì: il segretario generale dell’Inrl, Ubaldo Procaccini; il presidente della Pmi International, Salvatore Guerriero; il componente dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Campania, Vincenzo Maraio; il commercialista e revisore legale, Luca De Franciscis; il notaio Corrado Sabia; l’architetto Eugenia Cavallo; il consigliere di Stato, Giovanni Sabbato. Modera il dibattito, organizzato in collaborazione con l’Istituto Nazionale dei Revisori Legali, Mattia Lettieri, professore straordinario di Economia Politica dell’Università Telematica Pegaso.
 

 

Giovedì 7 dicembre, nella sede della SVIMEZ, sarà presentato il volume di Francesco Dandolo “Il Mezzogiorno fra divari e cooperazione internazionale. ‘Informazioni SVIMEZ’ e la cultura del nuovo meridionalismo (1948-1960)”, la cui Prefazione è stata scritta dal Presidente della SVIMEZ Adriano Giannola. Il libro ha vinto a ottobre scorso il Premio di Economia politica e Diritto dell’Economia intitolato alla memoria di Tommaso Morlino nell’ambito della quarantaseiesima Edizione del Premio Basilicata.
Nella stessa occasione sarà altresì presentato il “Quaderno SVIMEZ” n. 52 del 2017 di Filippo Di Iorio “Problemi dei Paesi economicamente sottosviluppati. Supplementi ad “Informazioni SVIMEZ” editi negli anni 1952-1964”. I testi che si presentano sono strettamente correlati l’uno all’altro e sono stati pubblicati in occasione del 70° Anniversario dell’istituzione della SVIMEZ. Alla presentazione saranno presenti gli autori. Introduce e presiede Adriano GIANNOLA, intervengono Giovanni FARESE dell’Università Europea di Roma, Guido PESCOSOLIDO dell’Università di Roma La Sapienza, Enrico PUGLIESE, IRPPS del CNR, Gaetano SABATINI dell’Università degli Studi Roma Tre e Filippo SBRANA dell’Università degli Studi Roma Tre.
 
Il programma

 

Il saggio del Consigliere di Amministrazione della SVIMEZ Manin Carabba “Mezzogiorno e diritti dei cittadini” sarà presentato venerdì primo dicembre a Napoli alla Fondazione Mezzogiorno Europa. Ne discutono Mariano D’Antonio, Sergio De Felice, Alfonso Erra e Amedeo Lepore, Consigliere di Amministrazione della SVIMEZ. Coordina il dibattito Umberto Ranieri.
 
Il programma
 

 

Mercoledì 6 dicembre si terrà, presso la sede dell’Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d’Italia, indetta dal Presidente dell’ANIMI Gerardo Bianco e dal Presidente della SVIMEZ Adriano Giannola, una riunione degli istituti meridionalisti, firmatari del Documento “Una politica di sviluppo del Sud per riprendere a crescere”. All’incontro partecipa il Ministro per la coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio de Vincenti. Obiettivo della riunione, dopo la recente presentazione del Rapporto SVIMEZ 2017, è proseguire nella condivisione del percorso comune avviato negli scorsi anni per promuovere una riflessione sul tema “La legge di Bilancio 2018 e il Mezzogiorno” e sollecitare le Regioni del Sud a un serrato confronto sull’elaborazione di un programma di azione per il rilancio dell’economia meridionale.
 
 
Associazione per lo sviluppo
dell'industria del Mezzogiorno
via di Porta Pinciana 6, 00187 Roma
Centralino 06.478501
Fax 06.47850850