Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Presentazione Rapporto SVIMEZ 2018 L'economia e la società del Mezzogiorno
Tutti i materiali
Il processo di depauperamento del capitale umano rischia di minare a fondo le prospettive future dell’area
Articolo sull’Economia del Mezzogiorno del Direttore Luca Bianchi e del Vice Direttore Giuseppe Provenzano (13 maggio)
La disoccupazione al Sud cresce e non è un fenomeno congiunturale ma strutturale
Il Presidente SVIMEZ Adriano Giannola al TG COM24 sull’occupazione (12 maggio)
Regionalismo differenziato e diritti di cittadinanza in un Paese diviso
Nota SVIMEZ (9 aprlile)
Il Direttore Luca Bianchi a CNBC sulla recessione al Sud
(31 gennaio)
Il Presidente Mattarella ha ricevuto una delegazione SVIMEZ
6 novembre

 

Il Consigliere di Amministrazione SVIMEZ Filippo Patroni Griffi è stato designato presidente del Consiglio di Stato. È stato ministro per la pubblica amministrazione nel Governo Monti e sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel Governo Letta. Nonché capo di gabinetto e dell'ufficio legislativo di tanti ministri, in gran parte titolari della Funzione pubblica, in governi di differenti colori politici. Ora Filippo Patroni Griffi, 63 anni, esperto e autore di saggi sull'organizzazione pubblica, sulla giustizia amministrativa e sulla prevenzione della corruzione, si appresta a approdare al vertice del Consiglio di Stato, dove è attualmente presidente aggiunto. Il Consiglio di Presidenza della giustizia amministrativa, l'organo di autogoverno di cui era vice presidente l'attuale premier Giuseppe Conte prima di approdare a Palazzo Chigi, lo ha designato Presidente del Consiglio di Stato all'unanimità.
Patroni Griffi approda sulla poltrona lasciata libera dal 30 agosto scorso dal suo predecessore Alessandro Pajno. Napoletano, due figli, è al Consiglio di Stato dal 1985, dove ha svolto le funzioni in tutte le sezioni giurisdizionali e consultive ed è componente dell'Adunanza plenaria. È stato componente della Commissione incaricata della redazione del codice del processo amministrativo. È stato più volte relatore in sede Ocse e in seminari tra Corti Supreme e Consigli di Stato dell'Unione Europea, di cui di recente il Consiglio di Stato italiano ha assunto la vicepresidenza. Componente del Comitato scientifico di varie riviste giuridiche, è anche Presidente del Teatro stabile di Napoli.
Associazione per lo sviluppo
dell'industria del Mezzogiorno
via di Porta Pinciana 6, 00187 Roma
Centralino 06.478501
Fax 06.47850850