Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

 
ConfidiNel 2013 su un totale nazionale di 617 Confidi, ben 306 si trovavano nel Sud, ma erogavano in media annualmente garanzie pari a 17,7 milioni di euro, circa un quarto di quanto erogato in media da un Confidi localizzati nel Nord (97 milioni di euro) e meno della metà di un Confidi operante nel Centro.
Serve quindi, secondo la SVIMEZ, una riorganizzazione strutturale del settore dei Confidi e del credito, attraverso l’uso di strumenti di sostegno specifici per le banche, i Confidi e le imprese.
 
È quanto emerge dagli studi “I Confidi nella crisi: riforme, nuovi assetti e vecchie sfide” dei professori F.Amaturo, L.Giordano e C.Petraglia e “Accesso al credito, vincoli patrimoniali e sistema bancario. L’esperienza della crisi finanziaria” del professor A. Lopes, pubblicati sulla “Rivista Economica del Mezzogiorno”, trimestrale della SVIMEZ diretto da Riccardo Padovani ed edito da “Il Mulino”.
 
Comunicato stampa
Associazione per lo sviluppo
dell'industria del Mezzogiorno
via di Porta Pinciana 6, 00187 Roma
Centralino 06.478501
Fax 06.47850850