Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Presentazione Rapporto SVIMEZ 2018 L'economia e la società del Mezzogiorno
Tutti i materiali
La situazione del Mezzogiorno emersa dal Rapporto SVIMEZ 2018
Intervista del Direttore Bianchi a Radio 24 del Sole 24 Ore (8 novembre)
Il Presidente Mattarella ha ricevuto una delegazione SVIMEZ
6 novembre
Ripartizione territoriale del Reddito di cittadinanza
Approfondimento del quotidiano la Repubblica (15 novembre)
Sistema educativo nell’Italia dei dualismi. Una discussione a partire dal “Education&Training Monitor 2017”
Seminario SVIMEZ e Rappresentanza della Commissione europea in Italia (11 settembre)

 

Nel 2010 è stato istituito presso la SVIMEZ l’Osservatorio Economico delle Regioni del Mezzogiorno. Con questo strumento l’Associazione offre alle Regioni aderenti il supporto tecnico e analitico per monitorare l’andamento dell’economia e valutare l’impatto dei principali interventi di politica economica europea e nazionale attraverso la redazione di rapporti congiunturali e analisi di carattere più strategico.

“L’obiettivo dell’Osservatorio, ha detto il Presidente Adriano Giannola in occasione dell'insediamento dell'Osservatorio, è quello di sviluppare e definire con le Regioni l’articolazione di un “Progetto Sud” volto a rilanciare le politiche per lo sviluppo del Mezzogiorno all’interno di una nuova strategia di crescita del Paese. Per farlo promuoveremo e sosterremo nuove forme di interazione e collaborazione tra le Regioni, che hanno difficoltà a fare rete su obiettivi comuni, attraverso un approccio scientifico e indipendente su temi centrali per lo sviluppo: la logistica e le politiche infrastrutturali, l’energia e la green economy, le politiche industriali, il capitale umano. Il primo banco di prova è costituito dalla valutazione degli effetti dei decreti attuativi del federalismo sulle Regioni”.

Al progetto, che ha preso le mosse dal documento firmato dai Presidenti delle Regioni meridionali nel novembre 2008 a Palermo, hanno già aderito la Calabria, la Sicilia, la Campania, la Puglia, la Basilicata, il Molise.

  

Materiali

Riunione dell'Osservatorio delle Regioni: interventi del Presidente Adriano Giannola e del Consigliere Giuseppe Soriero, Responsabile dell'Osservatorio delle Regioni (21 febbraio 2014)Nota 1

Accordo di partenariato 2014-2020: intervento del Consigliere Giuseppe Soriero e dell'esperta Saveria SechiNota 2

Associazione per lo sviluppo
dell'industria del Mezzogiorno
via di Porta Pinciana 6, 00187 Roma
Centralino 06.478501
Fax 06.47850850